Tartufi

  1. Bianco - Tuber Magnatum Pico
  2. Nero Pregiato - Tuber Melanosporum Vittadini
  3. Bianchetto - Tuber Albidum Pico
  4. Estivo - Tuber Aestivum Vittadini
  5. Moscato - Tuber Brumale Moschatum De Ferry
  6. Nero Invernale - Tuber Brumale Vittadini
  7. Nero Ordinario - Tuber Mesentericum Vittadini
  8. Uncinato - Tuber Uncinatum Chatin

Bianco

Tuber Magnatum Pico

Il tartufo bianco (nome scientifico Tuber Magnatum Pico) conosciuto anche come tartufo bianco d'Alba, è senza dubbio la varietà di tartufo più pregiata sia dal punto di vista economico che gastronomico. La gleba si presenta bianca, di aspetto marmorizzato, col tempo assume colorazione a macchie rossastre su fondo grigio. L'odore è intenso con toni che ricordano il tetraidrotiofene (utilizzato per l'odorizzazione del gas metano destinato alla distribuzione domestica). Cresce interrato alle profondità che possono andare da pochi cm fino a oltre il metro in terreni argillosi, spesso in prossimità di corsi d'acqua.

Caratteristiche e informazioni
Peso medio 8-500 gr
Periodo di raccolta Da Ottobre a Dicembre
Area di raccolta Piemonte, Emilia Romagna, Toscana, Umbria, Marche, Lazio, Abruzzo, Molise
Piante simbiotiche Salice bianco, Pioppo bianco, Pioppo nero, Tiglio, Carpino nero, Farnia, Rovere, Roverella, Pioppo Carolina, Cisto

Nero Pregiato

Tuber Melanosporum Vittadini

Il Tuber Melanosporum, volgarmente chiamato Tartufo nero Pregiato, conosciuto anche come Tartufo nero di Norcia e Spoleto, grazie al suo specifico sapore e all'aromatico profumo viene considerato dai Francesi prezioso tanto quanto il Bianco D'Alba. Viene consumato preferibilmente dopo breve cottura. La gleba è Nero-bruna tendente al viola o al rossiccio, con venature biancastre fitte e sottili, con contorni ben definiti ed accompagnate da due bande brune, traslucide ai lati.

Caratteristiche e informazioni
Peso medio 8-200 gr
Periodo di raccolta Da Dicembre a Marzo
Area di raccolta Umbria, Abruzzo, Marche Toscana e Lazio ma, in quantità minore, anche in Veneto, Lombardia, Emilia Romagna, Trentino, Piemonte e Liguria
Piante simbiotiche Rroverella, leccio, cerro, tiglio, nocciolo, carpino nero, cisto

Bianchetto

Tuber Albidum Pico

Il Bianchetto (nome scientifico Tuber Albidum Pico) è un tartufo poco pregiato, ma talora, alcuni esemplari più grossi sono venduti mescolati al tartufo bianco con il quale spesso viene confuso da nasi poco esperti. Meno profumato rispetto al tartufo bianco ed è in media di taglia più ridotta. La gelba si presenta marmorizzata da vene biancastre e bianco-rossicce su fondo bruno-violaceo o bruno-rossastro.

Caratteristiche e informazioni
Peso medio 5-60 gr
Periodo di raccolta Da Febbraio ad Aprile
Area di raccolta Emilia Romagna, Toscana, Umbria, Marche, Lazio, Campania, Molise
Piante simbiotiche Pino nero, pino domestico, pino marittimo, pino d’aleppo, cedro, roverella, cerro, farnia, pioppo, salice

Estivo

Tuber Aestivum Vittadini

Il Tuber Aestivum ben noto fra i conoscitori di tartufi con l'appellativo volgare di "Scorzone" o Nero Estivo, è uno dei tartufi meno pregiati sebbene sia un buon fungo. La gleba si presenta di colore nocciola, più o meno giallastra negli esemplari maturi, spesso anche di colore più chiaro, è solcata da numerose venature biancastre, più o meno sottili, ramificate e anastomizzate.

Caratteristiche e informazioni
Peso medio 5-200 gr
Periodo di raccolta Da Maggio a Settembre
Area di raccolta Piemonte, Emilia Romagna, Marche, Umbria, Lazio, Abruzzo, Campania, Molise
Piante simbiotiche Cerro, roverella, nocciolo, carpino nero e bianco, farnia, rovere, faggio, pino nero, pioppo

Moscato

Tuber Brumale Moschatum De Ferry

Il Moscato (nome scientifico Tuber Brumale Moschatum) è molto simile nell'aspetto al Tuber Brumale, si distingue per il profumo più intenso che richiama il muschio. La gleba di colore grigio-brunastro o grigio-fumo, con venature bianche più rade e più grossolane rispetto al T. melanosporum, che determinano ampie zone bianche nei punti in cui confluiscono.

Caratteristiche e informazioni
Peso medio 5-60 gr
Periodo di raccolta Da Dicembre a Marzo
Area di raccolta Piemonte, Marche, Umbria, Lazio, Abruzzo, Molise
Piante simbiotiche Roverella, leccio, cerro, tiglio, nocciolo, carpino nero e bianco, cisto, pino nero, cedro

Nero Invernale

Tuber Brumale Vittadini

Il Tartufo Nero Invernale (nome scientifico Tuber Brumale), risulta essere meno gradevole del tartufo nero pregiato, con cui a volte viene confuso. La gleba è di colore grigio-brunastro o grigio-fumo, con venature bianche più rade e più grossolane rispetto al T. melanosporum, che determinano ampie zone bianche nei punti in cui confluiscono. L'odore è forte, gradevole, di nocciola immatura, negli esemplari maturi ricorda quello della rapa.

Caratteristiche e informazioni
Peso medio 8-200 gr
Periodo di raccolta Da Dicembre a Marzo
Area di raccolta Piemonte, Toscana, Emilia Romagna, Marche, Umbria, Lazio, Abruzzo, Molise
Piante simbiotiche Roverella, leccio, cerro, tiglio, nocciolo, carpino nero e bianco, cisto, pino nero, cedro

Nero Ordinario

Tuber Mesentericum Vittadini

Il Tuber Mesentericum, volgarmente detto Tuber Mesentericum, simile alla varietà Brumale ma si distingue per il forte odore di fenolo. Di forma globosa ed abbastanza regolare, presenta una depressione basale caratteristica. La gleba è di colore giallastro, marrone o grigio-bruno con venature chiare e andamento a labirinto.

Caratteristiche e informazioni
Peso medio 8-200 gr
Periodo di raccolta Da Gennaio a Marzo
Area di raccolta Campania, Basilicata, Puglia
Piante simbiotiche Roverella, cerro, faggio, nocciolo, carpino nero e bianco, pino nero

Uncinato

Tuber Uncinatum Chatin

Il Tartufo Uncinato (nome scientifico Tuber Uncinatum) è molto simile allo Scorzone. La gleba si presenta Più scura di quella del Tartufo aestivum (estivo), quasi color cioccolato negli esemplari maturi, l'odore invece è più forte e gradevole. Il suo nome deriva dal latino uncinatum = uncinato, per le creste delle spore che appaiono a forma di uncino.

Caratteristiche e informazioni
Peso medio 5-200 g
Periodo di raccolta Da Ottobre a Dicembre
Area di raccolta Piemonte, Emilia Romagna, Marche, Umbria, Lazio, Abruzzo, Campania, Molise
Piante simbiotiche Roverella, cerro, farnia, tiglio, pioppo, salice, carpino, nocciolo